Giovedì 11 Febbraio 2010

Dalmine, dopo sette giorni
torna a rapinare la farmacia

«Abbiamo capito subito che era lui, anche se aveva cambiato i vestiti». C'è ancora la paura, mista a un po' rabbia, nelle parole delle dottoresse che lavorano alla farmacia Sant'Adriano di via Marco Polo a Brembo di Dalmine, rapinata nuovamente questa mattina. Il nuovo colpo è stato messo a segno poco prima delle 11 di oggi, giovedì, a sette giorni esatti dalla rapina messa a segno giovedì 4 febbraio nel tardo pomeriggio.

Questa volta le farmaciste hanno visto di più: il malvivente ha la pelle chiara, probabilmente gli occhi chiari e parla bene italiano. Lo hanno raccontato ai carabinieri di Dalmine, accorsi appena è stato dato l'allarme, mentre i militari esaminavano i filmati della telecamera di sorveglianza a caccia di indizi utili per identificare il colpevole.

Le dipendenti della farmacia non hanno reagito, anche perché nel negozio al momento della rapina c'era una cliente. Al bandito, che impugnava una pistola, hanno consegnato qiello che c'era in cassa, circa 200 euro secondo una prima stima. Lui, che indossava un giubbetto nero e jeans scuri, presi i soldi si è allontanato a passo svelto, così come era arrivato. Tutto è durato un paio di minuti: pochi istanti dopo sono arrivati i carabinieri, ma del rapinatore, almeno per ora, nessuna traccia.

r.clemente

© riproduzione riservata