Lunedì 15 Febbraio 2010

Mancate entrate per 65 milioni
Provincia: urgono tagli al bilancio

Nelle casse della Provincia mancano più o meno 65 milioni di euro, previsti come entrate per vendite di quote, immobili e così via. Il risultato è che l'ente di via Tasso si appresta a impugnare la forbice più grande per operare tagli al bilancio di previsione. Mercoledì 17 e giovedì 18 febbraio si preannunciano due giornate di fuoco per la Giunta provinciale chiamata ad una full immersion sul bilancio di previsione 2010, le cui cifre - stando alle prime indicazioni - sono più che allarmanti. Due giornate dove sostanzialmente si parlerà di tagli al bilancio, per ovviare alle mancate entrate.

La Giunta provinciale ne ha discusso nella seduta odierna, rinviando ogni decisione alla full immersion. Intanto i conti delle entrate (mancate) parlano chiaro: meno 15 milioni di euro dalla mancata vendita di società, -31 milioni di euro delle quote della Serenissima che nessuno ha acquistato, -7 milioni di gettito delle tasse automobilistiche, -7 milioni di debiti da società terze, -5 milioni per mancata alienazione di immobili (via Masone).

Il risultato è dunque una drastica cura dimagrante che la Provincia intende operare su diversi fronti. Al momento non sono state ancora avanzate ipotesi, nè è stato ancora deciso dove gli amministratori intendono operare i tagli. Per saperne di più occorrerà attendere le due sedute di mezza settimana, che si preannunciano piuttosto calde.

e.roncalli

© riproduzione riservata