Mercoledì 17 Febbraio 2010

Credaro, nuovo lutto: il vicesindaco
stroncato da un infarto in macchina

Lo ha trovato il fratello, accasciato sul volante dell'auto. Ha chiamato i soccorsi, ma purtroppo non c'era più nulla da fare. Credaro piange per la perdita di Luigi Paris, vice sindaco, di professione edicolante, da tutti ribattezzato il giornalaio «Sorriso». È stato stroncato nella tarda mattina di oggi, giovedì, da un arresto cardiaco.

A Credaro nessuno avrebbe immaginato di vivere un'altra tragedia a distanza di una sola settimana: lo scorso lunedì si era infatti svolto il funerale delll'assessore all'Ecologia, Angiolino Vitali, vicesindaco della passata amministrazione.

Anche Luigi Paris aveva qualche problema di salute, due eschemie e pressione alta, che però stava curando. Questa mattina si era allontanato dal negozio, lasciando la moglie al lavoro, verso le 11.30, per alcune commisioni in Posta.

Arrivato l'orario di chiusura, la moglie Francesca s'è preoccupata e ha telefonato ad Angelo, fratello di Luigi. Angelo si è messo alla ricerca del fratello e una volta giunto nel parcheggio di via San Francesco d'Assisi ha trovato il fratello all'interno della sua auto, un'Opel Meriva.

Ha aperto la portiera e chiamato il 118: sono arrivati i soccorsi con il medico rianimatore, ma non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono poi giunti i Carabinieri di Sarnico. La salma è stata composta nella casa di via Vicolo Cà Parre.

Luigi Paris era nato nel 1961 e da oltre 30 anni faceva il giornalaio, passione di famiglia ereditata dai genitori: lascia la moglie Francesca, le figlie Marta di 13 anni e Sara di 17. Venerdì sarà giornata di lutto cittadino: i funerali sranno celebrati alle 14,30 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio.

r.clemente

© riproduzione riservata