Giovedì 18 Febbraio 2010

Il prefetto Anna Maria Cancellieri
nominata Commissario a Bologna

Anna Maria Cancellieri, ex prefetto di Bergamo per quattro anni, dal 1997 al dicembre 2000, è stata nominata Commissario di Bologna dopo le dimissioni del sindaco Flavio Delbono presentate il 28 gennaio. Lo ha comunicato la Prefettura di Bologna con una nota, nella qualche si specifica che alla Cancellieri (attualmente prefetto di Genova) «sono stati attribuiti i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale».

Anna Maria Cancellieri è arrivata giovedì alle 10.30 a Bologna, dove è stata accolta dal prefetto Angelo Tranfaglia che, risolta la burocrazia di rito, l'ha accompagnata a prendere confidenza con il Comune dove la Cancellieri incontrerà dipendenti e dirigenti. La sua agenda, però, rischia di essere ben più fitta: hanno già annunciato di volerle parlare il presidente e il vice del consiglio comunale Maurizio Cevenini e Paolo Foschini, gli esponenti dell'opposizione e anche la Giunta uscente si è detta a disposizione per ogni chiarimento.

I capi di ogni settore della macchina comunale si sono riuniti mercoledì per fare il punto della situazione. Sul tavolo della Cancellieri hanno lasciato alcune "istruzioni per l'uso". Il direttore generale Gaudenzio Garavini non ha voluto sbottonarsi, anche se non sarà lui, portato dalla Regione in Comune da Delbono con un contratto da quasi 200.000 euro lordi all'anno, ad accoglierla. Con il sindaco, infatti, decade contestualmente tutto il suo staff. Intanto, dopo l'avvertimento del Pdl ("Busseremo alla porta del commissario"), per la Cancellieri si moltiplicano gli appuntamenti.

«Chiederemo di vederla per un incontro squisitamente tecnico-istituzionale», hanno annunciato Cevenini e Foschini, asse bipartisan a guida del Consiglio, assicurando che «tutto l'apparato comunale sarà a suo servizio». A disposizione anche Luciano Sita, ex numero uno del colosso Granarolo e uomo forte della Giunta Delbono: «Saremo lieti di accoglierla, la Giunta non andrà in vacanza».

«Mi impegnerò a fare tutto quello che è necessario per i cittadini di Bologna» ha promesso, da parte sua, Anna Maria Cancellieri. Alla domanda sui timori che Bologna possa restare "bloccata" con il commissariamento, il prefetto rassicura: «Tranquillizzerò chi è preoccupato, il commissario non blocca nulla e in realtà ha la possibilità di adottare tutti gli atti necessari per la città. È poi questione di sensibilità politica - ha proseguito Cancellieri - fare atti a lungo o medio termine. Ma quello che voglio garantire - ha concluso - è che i cittadini avranno tutto quello che spetta loro con il commissario». Anna Maria Cancellieri nella sua carriera fra l'altro è stata prefetto di Genova, Catania, Brescia e Bergamo.

k.manenti

© riproduzione riservata