Mercoledì 24 Febbraio 2010

Grassobbio: immondizia a fuoco
Probabilmente un atto vandalico

Nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 febbraio sono stati bruciati alcuni sacchi d'immondizia in via Marconi a Grassobbio. Non si è scatenato un incendio grave, perché le fiamme sono state subito spente e difatti non sono dovuti intervenire nemmeno i vigili del fuoco. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Stezzano.

In un primo tempo si era sparsa la notizia che i sacchi erano stati incendiati come gesto di protesta perché erano alcuni giorni che non veniva effettuata la raccolta dei rifiuti, ma l'ipotesi è stata subito smentita dal sindaco di Grassobbio, Ermenegildo Epis: «Smentisco assolutamente. La ditta incaricata, la Gesidra, è sempre passata e addirittura talvolta effettua una doppia raccolta ripassando con un furgoncino per vedere se è sfuggito qualcosa al mattino». 

Resta dunque in piedi l'ipotesi di una bravata, di un atto vandalico.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata