Mercoledì 24 Febbraio 2010

Violenza sessuale e pedopornografia
Manager finisce ai «domiciliari»

Un imprenditore quarantenne residente in città, sposato e padre di famiglia, è da mercoledì mattina agli arresti domiciliari nell'abitazione di un parente dopo essere stato arrestato lo scorso lunedì dalla Polizia con l'accusa di violenza sessuale su minore e detenzione di materiale pedopornografico.

A denunciarlo, la moglie, che ha casualmente scoperto sul cellulare del marito un video che lo riprendeva in attegiamenti feticistici sui piedi di un bambino di otto anni nel giardino della propria abitazione (da qui l'accusa di violenza sessuale). Insospettitasi, la donna ha controllato il computer di casa dell'uomo trovandovi molte immagini feticistiche.

Quando la Polizia è intervenuta, sia nell'abitazione dell'uomo sia nell'ufficio del manager, ha sequestrato complessivamente quattro hardware contenenti immagini feticistiche.

a.ceresoli

© riproduzione riservata