Giovedì 25 Febbraio 2010

Smog, la mappa delle chiusure
San Paolo d'Argon, no alle auto

Tra le città lombarde capoluogo di provincia prevale la linea dell'Anci a favore del blocco domenicale del traffico previsto per domenica 28 febbraio dalle 10 alle 17. Sulla scia di Milano, promotrice con Torino dell'iniziativa coordinata in tutto il Nord, l'ordinanza antismog che fermerà tutte le auto (tranne quelle alimentate a gpl e metano) è stata firmata anche da Bergamo Brescia, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Sondrio, e Varese. Le auto circoleranno regolarmente solo a Pavia (che ha promosso un blocco domenica scorsa), Cremona, e Como.

Nella Bergamasca i 36 Comuni dell'area critica hanno aderito tutti tranne Treviglio. La metà parteciperà con una vera e propria ordinanza, che prevede multe e controlli, l'altra inviterà semplicemente i cittadini a non utilizzare l'auto per tutta la giornata festiva. All'appello mancava solo San Paolo d'Argon che oggi ha deciso di aderire alla chiusura. L'invito rimane comunque aperto anche ai Comuni che non sono inseriti nella Zona A1 a criticità ambientale. Stezzano, ad esempio, ha già detto sì al blocco totale sposando in pieno la causa.

CHI HA SCELTO L'ORDINANZA - I Comuni della zona critica che organizzeranno il blocco totale del traffico dalle 10 alle 17, con permesso di circolazione solo alle auto alimentate a Gpl e metano, sono: Torre Boldone, Seriate, Bergamo, Alzano, Brusaporto, Gorle, Treviolo, Nembro, Lallio, Osio Sopra, Dalmine, Curno, Villa di Serio, Arcene, e Ranica.

CHI HA SCELTO l'INVITO - I Comuni che si limiteranno a chiedere ai cittadini di non utilizzare l'auto durante la domenica ecologica, senza alcun provvedimento o chiusura al traffico, sono: Azzano San Paolo, Ponteranica, Orio al Serio, Mozzo, Grassobbio, Filago, Brembate, Ponte San Pietro, Boltiere, Osio Sotto, Verdellino, Ciserano, Albano Sant'Alessandro, Pontirolo Nuovo, Pedrengo, Scanzorosciate, Canonica D'adda, Torre dè Roveri e Montello. In questi Comuni, tranne che a Pedrengo, rimane comunque in vigore il provvedimento, già attivo per tutto il mese di febbraio, che dispone in tutti i comuni della zona critica il blocco della circolazione dei veicoli Euro 0 (benzina e diesel), Euro 1 e Euro 2 diesel, motoveicoli e ciclomotori a due tempi Euro 0, anche nel weekend dalle ore 7.30 alle 19.30.

TREVIGLIO NON ADERISCE - La domenica ecologica di domenica 28 febbraio a Treviglio è in concomitanza con l'appuntamento più importante di tutto l'anno: la Festa della Madonna delle Lacrime. «Eravamo favorevolissimi al blocco, per dare un segnale – ha dichiarato il sindaco Ariella Borghi –, ma in un'occasione del genere è impossibile bloccare il paese. Resta in vigore l'ordinanza decisa nei Comuni dell'area critica per tutto febbraio». potenziato il tram navetta a Torre Boldone Una bus-navetta gratis e un'esposizione di macchine e moto «ecologiche». Così Torre Boldone risponde alla «domenica a piedi» del 28 febbraio. «Dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17 – spiega il sindaco Claudio Sessa – un minibus gratuito collegherà la parte alta del paese con la fermata della Teb (passando per le vie Imotorre, Lombardia, San Martino, Bugattone, Roma, Manna, Rinada, Gaito, Urbani e Borghetto). A segnalare le fermate, un cartello arancione. Il bus, con due posti per i disabili, è messo a disposizione gratuitamente dalla ditta Bus Lorenzi». Davanti al Municipio, verranno invece esposti (dalle 11 alle 12,30) veicoli ibridi elettrici e a metano. «L'iniziativa non abbasserà di certo le polveri sottili, ma servirà per sensibilizzare i cittadini sul problema dell'inquinamento», dice il primo cittadino. D'accordo con lui anche i consiglieri di minoranza Alberto Ronzoni e Anna Elisa Colleoni.

V. R.

a.ceresoli

© riproduzione riservata