Giovedì 25 Febbraio 2010

Serie di inseguimenti nella Bassa:
refurtiva recuperata, un arresto

I carabinieri sono stati protagonisti, fra la sera di mercoledì e il pomeriggio di giovedì, nella Bassa Bergamasca, di una serie di inseguimenti che hanno permesso di recuperare un'auto e refurtiva rubata per un valore di 25 mila euro, oltre che di arrestare un uomo che guidava sotto l'influsso di stupefacenti, senza avere la patente e senza assicurazione.

Mercoledì sera ad Antegnate i militari, impegnati nel controllo del territorio, hanno intercettato una Volvo V70 rubata a fine 2009 nel lodigiano. Gli occupanti, alla vista dei carabinieri, sono fuggiti. Incalzati dalle pattuglie dell'Arma, i fuggitivi hanno abbandonato l'auto e si sono dileguati nella campagna a piedi. All'interno della Volvo c'erano un pc portatile, una macchina fotografica e tre orologi di marca, tutti rubati poco prima nell'abitazione di una pensionata 61enne di Cividate al Piano. Gli oggetti, per un valore di 25 mila euro, sono stati già restituiti. Nell'auto c'erano anche arnesi da scasso.

Nella notte tra mercoledì e giovedì, intorno alle 3,30  a Ghisalba, i carabinieri hanno invece intercettato una Smart: il guidatore, alla vista della pattuglia, ha tentato di scappare. È stato inseguito fino a Mornico al Serio: qui il fuggitivo ha speronato l'auto dell'Arma, poi si è infilato in una strada di campagna ed è fuggito a piedi. Nell'incidente i militari sono rimasti leggermente feriti: si cerca ora di risalire all'uomo in fuga; i documenti della Smart non erano in regola, e questa potrebbe essere la causa scatenante dell'inseguimento.

A Boltiere infine, nel pomeriggio di giovedì, è stato arrestato un 42enne di Zanica con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che di danneggiamento aggravato. I militari erano intervenuti perché l'uomo importunava alcune donne all'uscita dalla scuola elementare: all'arrivo della pattuglia il 42enne è fuggito con una Fiat Punto. Inseguito attraverso Verdello, Ciserano e Boltiere, è stato bloccato al termine di una breve collutazione. Pochi istanti prima il fuggitivo aveva anche speronato una pattuglia della polizia locale di Verdellino. Guidava sotto l'influsso di stupefacenti, senza avere la patente e senza assicurazione: anche per questo è stato deferito all'autorità giudiziaria.

r.clemente

© riproduzione riservata