Sabato 27 Febbraio 2010

Regolarizzazione di colf e badanti
Bergamo tra le prime città d'Italia

Più di 5.100 pratiche di regolarizzazione per colf e badanti, Bergamo in tal senso è tra le prime città d'Italia. Il 60% delle richieste è già stato definito dalla prefettura di Bergamo. A dirlo è il viceprefetto Gennaro Terrusi: «Più di 5.100 pratiche sono state già elaborate: 2.600 sono stati i nulla osta già rilasciati, mentre altre 2.300 sono in fase di convocazione. 255 sono, invece, le pratiche archiviate per i più svariati motivi».

Procedendo di questo passo, entro l'estate, la procedura per l'emersione dal «nero» di colf e badanti straniere potrebbe concludersi. «In termini percentuali, Bergamo è tra le prime città in Italia per quanto riguarda la procedura - continua Terrusi - e, qualora venissero confermati i sei lavoratori interinali messi a disposizione da Camera di commercio e Unione industriali di Bergamo, potremmo definire tutte le pratiche prima dell'estate».

Per ora sono più di 400 le boliviane che hanno ottenuto il nulla osta o sono in fase di convocazione. Tra le altre nazionalità più numerose seguono l'Ucraina, il Marocco, la Cina, India, Pakistan, Senegal e Bielorussia. Le procedure per la regolarizzazione solo per le categorie lavorative di colf e badanti erano iniziate il 21 agosto scorso, da quando è stato possibile pagare il contributo forfettario di 500 euro per ogni lavoratore assunto. Leggi di più su L'Eco di domenica 28 febbraio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata