Domenica 28 Febbraio 2010

Wrestling, arti marziali, pugilato
ad Almenno la solidarietà per Haiti

Almeno 2000 euro, consegnati alla Croce Rossa Italiana. Sono stati raccolti per i terremotati di Haiti ad Almenno San Bartolomeo durante una serata al Palalemine. Oltre 500 persone sulle gradinate e un centinaio in pole position davanti a un ring illuminato hanno dato vita a una serata di solidarietà, con la partecipazione di novanta atleti delle arti marziali, della boxe nazionale con la partecipazione di un nutrito gruppo di big del westrling che hanno letteralemente scatenato la tifoseria dei bambini che inneggiavano a Italian Warrion, The Rocker, Little Turner, Stige, Nacho e Lo Spaccone Inglese.

Un'iniziativa, patrocinata dall'amministrazione comunale, nata dalla collaborazione di “Fitness Sport La Quarenga”, dalla Polisportiva locale e dalla United Italian Wrestlers. «L'obiettivo – presisa Manuela Tironi, dello staff organizzativo - è stato di raccogliere fondi per dare un sostegno alle terre haitiane martoriate dal sisma. Da una prima stima abbiamo raccolto almeno 2000 euro consegnati alla Croce Rossa Italiana».

Se i colpi plateali del westrling erano carezze dall'apparente forza bruta i montanti e i ganci dell'esibizioni di pugilato erano quanto mai veri. Ne sa qualcosa Barbara Plazzoli, campionessa italiana di boxe, che ha ingaggiato un incontro alle tre riprese con Claudia Perini, grazie alla collaborazione della Gatti Boxing Team. Nessun titolo in palio, nessun conteggio ufficiale dei punti. Al trillo del gong a vincere è stata solo la solidarietà come ha sottolineato Luca Marasco, il pugile lecchese allenato dalla Bergamo Boxe che, il prossimo 4 marzo, difenderà il titolo italiano pesi leggeri in un match contro il romano Pasquale Di Silvio.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 1° marzo

r.clemente

© riproduzione riservata