Mafia e riciclaggio: ditta sequestrata a Cologno

Mafia e riciclaggio: ditta sequestrata a Cologno

C’è anche un’azienda di Cologno al Serio fra quelle sequestrate in seguito a una operazione dei carabinieri di Gela e di Caltanissetta che hanno eseguito 88 ordini di custodia cautelare nei confronti di persone accusate di avere riciclato grosse somme di denaro per conto di una famiglia mafiosa, soldi che, secondo l’accusa, provenivano da traffici di droga. Ma i reati contestati sono anche quelli di avere acquisito illegalmente appalti e subappalti in molte città italiane e di aver imposto il pagamento del pizzo a imprenditori e commercianti. Gli indagati sono in gran parte di Gela, ma arresti sono stati effettuati anche a Roma, base operativa dei traffici illeciti dei boss mafiosi, e tra l’altro in provincia di Varese, Brescia, Como e Pavia. L’inchiesta punta sulla famiglia Rinzivillo, che da Gela si è spostata alcuni anni fa a Roma e da qui, secondo l’accusa, avrebbe coordinato le operazioni illeciteLe aziende sequestrate sono in totale 21: sarebbero state utilizzate per riciclare denaro proveniente dal traffico delle armi, da quello della droga e dalle estorsioni.  (11/12/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA