Bollette troppo «salate»
caos metano in cinque paesi

Bollette troppo «salate» caos metano in cinque paesi
Il Punto Italcogim energie (l'azienda che si occupa della fornitura gas metano) a Madone è preso d'assalto in questi giorni da lunghe file di abitanti di Bonate Sotto, Bonate Sopra, Brembate Sopra, Chignolo d'Isola e Madone, che chiedono chiarimenti sull'improvvisa impennata delle loro bollette, raddoppiate o triplicate rispetto alle precedenti.

Cosa è successo? L'Italcogim energie con la bolletta inviata agli utenti ha fatturato il consumo dai primi di dicembre 2009 fino al 15 febbraio, mentre prima la bolletta era quasi mensile. In questo calcolo l'Italcogim ha tenuto conto del consumo effettivo registrato alla fine di gennaio, inserendo una quota standard di ipotetico consumo fino al 15 febbraio.

Inoltre, nella bolletta sono stati inseriti gli arretrati da pagare per effetto delle modifiche tariffarie introdotte dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas a partire dal maggio 2009, inserendo in questa bolletta le nuove condizioni economiche vigenti. In povere parole, quanto scritto in bolletta è dovuto. L'unica possibilità per l'utente è quella di chiedere una rateizzazione, che può essere concessa fino a quattro rate.

Per saperne di più leggi L'Eco oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA