Lunedì 08 Marzo 2010

Saponaro provoca Berlusconi
«Per decreto salvi l'Atalanta»

Il clima politico è sempre infiammato dalle polemiche dopo il decreto del Governo sulle liste. E così arriva anche la provocatoria proposta del consigliere regionale del Pd, Marcello Saponaro, che ha lanciato un appello a tutto il mondo politico bergamasco affinchè l'Atalanta e tutto quanto rappresenta per la città e la provincia di Bergamo siano salvati dal Governo italiano.
 
«La sostanza deve prevalere sulla forma» si legge nella lettera aperta al presidente Berlusconi. E ancora: «L'Atalanta, come Lei saprà, è qualcosa di piu' di una squadra di calcio: è un simbolo di Bergamo, un bene collettivo, un patrimonio di tutta la provincia. È un elemento di coesione sociale ... una squadra di serie A che deve poter giocare il prossimo campionato in serie A».
 
Ecco il testo della lettera appello a Berlusconi
«Caro presidente,
l'Atalanta sta vivendo giorni difficili e tutta Bergamo è stretta intorno alla sua squadra. L'Atalanta, come Lei saprà, è qualcosa di piu' di una squadra di calcio: è un simbolo di Bergamo, un bene collettivo, un patrimonio di tutta la Provincia. L'Atalanta è un elemento importante di coesione sociale, supera le divisioni destra sinistra, unisce i lavoratori e le classi sociali, supera i confini e le rivalità di campanile.
L'Atalanta è una squadra che merita la serie A. Lo ha dimostrato negli ultimi quattro anni, sotto la guida di Colantuomo e di Del Neri. Non possiamo permettere che le difficoltà e gli errori formali dell'ultima stagione umilino un'intera Provincia, il suo popolo, la gente che si riconosce in Lei.
L'Atalanta è una squadra da serie A e noi chiediamo a Ella e all'intero Governo di approvare immediatamente un decreto che consenta alla nostra squadra di giocare il prossimo campionato.
La sostanza deve prevalere sulla forma».

r.clemente

© riproduzione riservata