Giovedì 11 Marzo 2010

Al concorso de «L'Eco»
la fortuna vede ancora rosa

Continua la fortuna “in rosa” che ha caratterizzato l'esordio del Concorso Starordinario de L'Eco di Bergamo. Dopo le prime due vincitrici di lunedì anche nel secondo giorno del concorso sono state due donne a portarsi a casa il buono spesa di 500 euro da spendere in uno dei supermercati del gruppo Iper.

Ricordiamo che il concorso de L'Eco di Bergamo mette in palio, oltre a due buoni giornalieri per tutte e dieci le settimane di gioco, un bilocale nel complesso “Il parco verde” realizzato da Ferretticasa. Da non dimenticare che per partecipare all'estrazione finale le cartelle devono essere debitamente compilate e soprattutto complete di tutti i bollini.

Comunque in attesa del premio “straordinario” i nostri fortunati lettori si portano a casa i buoni spesa:”E' la prima volta che vinco – ha sottolineato Angelina Mora di Dalmine che con la cartella n°69352, al secondo posto nell'elenco dei 15 numeri fortunati, si è aggiudicata il primo dei due buoni di martedì -. Una piccola, ma nemmeno tanto, soddisfazione dopo tanti anni di fedeltà ai concorsi de L'Eco di Bergamo. Il buono spesa poi è davvero un bel premio, sempre utile, ma soprattutto adesso in tempo di crisi”.

Prima vincita anche per Simona Ravasio di Cisano Bergamasco con la cartella n°52680 al quarto posto è stata la seconda vincitrice di martedì:”Anche per noi è la prima volta – ha spiegato Simona – anche se devo dire che non sempre abbiamo partecipato. Vorrà dire che adesso non perderemo più nessun concorso!”. In casa Ravasio il nostro giornale viene letto da tutti, ma la vera addetta al concorso è mamma Marina:”Sono io che sovrintendo il taglio dei bollini e soprattutto che vengano incollati prima di andare persi. Ad essere sincera – ha raccontato ancora mamma Marina – ci credevo poco alla possibilità di vincere, e invece mi devo ricredere”.

Visto che la fortuna ha bussato alla porta di casa Ravasio adesso tutti in famiglia sono più che convinti a continuare il concorso fino all'estrazione finale:”Non si sa mai che la fortuna abbia imparato la nostra strada di casa.” “A proposito di casa – commentano le due figlie di Marina – vincere il bilocale sarebbe davvero la realizzazione di un sogno”. Le figlie di Marina hanno 27 e 22 anni:”Tra un po' si parlerà di matrimonio e al giorno d'oggi avere la casa per una giovane coppia è proprio tutto!”.

T. S.

a.ceresoli

© riproduzione riservata