Giovedì 11 Marzo 2010

A Romano un secondo mercato:
25 bancarelle in via Alighieri

Venticinque bancarelle venderanno prodotti alimentari dell'agricoltura biologica e della pianura Padana tutti i sabati dalle 7.30 alle 13 in viale Dante Alighieri a Romano. Si tratta del secondo mercato settimanale ambulante dopo quello del giovedì mattina che si svolgfe in piazzale Fiume: sarà attivato tra poche settimane nella città della Bassa.

Lunedì scorso è stato approvato in commissione il regolamento del nuovo mercato e martedì 16 marzo sarà portato all'attenzione del consiglio comunale - dice Mario Suardi, vice sindaco leghista di Romano che ha seguito la pratica insieme al collega di partito Anacleto Mombrini.

Già nel 2004, nel suo programma elettorale, la Lega di Romano voleva istituire un secondo mercato nella zona Nord, il quartiere Cappuccini: tra qualche settimana sarà concretizzata l'idea, dopo che sarà stata stilata la graduatoria dei titolari delle bancarelle che faranno richiesta di partecipare.

«Saranno prodotti alimentari della pianura Padana venduti direttamente dal produttore al consumatore, penso a frutta, verdura, formaggi per esempio; buoni prodotti con un prezzo interessante per i clienti, le famiglie, i pensionati e con la possibilità di vivacizzare il quartiere che ospita il mercato» aggiunge Mario Suardi, che conferma l'obiettivo della giunta di centrodestra di Romano nel voler riportare il grande mercato ambulante del giovedì da piazzale Fiume a sotto i portici e nelle vie del centro storico come si faceva fino agli anni 80.

«Stiamo valutando anche la possibilità di ridare a Romano un terzo mercato settimanale con le bancarelle studiando bene la tipologia delle merci da mettere in vendita e la sua localizzazione; tre mercati a Romano non sarebbero una novità visto che già ai tempi della Repubblica di Venezia il mercato era trisettimanale e l'economia dell'allora borgo ne era positivamente influenzata».

r.clemente

© riproduzione riservata