Sabato 13 Marzo 2010

Fermata in stato di ebbrezza
chiama un amico: ubriaco pure lui

Controlli dei carabinieri di Curno la notte scorsa con l'utilizzo dell'etilometro. I militari hanno fermato una ventina di automobilisti sulla Briantea a Curno e sulla Villa d'Almè-Dalmine a Mozzo. Cinque le patenti ritirate complessivamente per guida in stato di ebbrezza. Nei guai un 34enne uruguayano residente a Bergamo, un 32enne di Almè e un 24enne di Azzano San Paolo.

Il record del tasso alcolemico più alto è andato però a una donna di 37 anni di Bergamo, con 2,36: fermata sulla sua Lancia Y (che le è stata sequestrata), ha chiamato un amico per farsi venire a prendere ma anche lui è risultato positivo al test. Si tratta di un 39enne di Mozzo a cui è stata ritirata la patente.

La polizia ha invece denunciato un boliviano per guida in stato di ebbrezza in città, in via San Giorgio-Baschenis: gli agenti alle 2.45 della notte scorsa hanno visto una Punto che procedeva a zig zag e l'hanno fermata in via Carducci. Il conducente, un 36enne, non solo era ubriaco ma non aveva nemmeno la patente, sospesa fino a novembre 2010 sempre per guida in stato di ebbrezza. Insieme a lui c'era un connazionale di 26 anni senza documenti che è stato accompagnato all'ufficio immigrazione.

k.manenti

© riproduzione riservata