Misiani: «Scuola, problema grave
Il governo deve trovare i soldi»

Misiani: «Scuola, problema grave Il governo deve trovare i soldi»
«La situazione finanziaria e gestionale delle scuole statali, come hanno giustamente denunciato i sindacati, è ormai insostenibile: per questo, ho presentato un'interrogazione parlamentare - firmata anche dall'onorevole Sanga - per sollecitare un intervento in tempi rapidi dei ministri dell'economia e dell'istruzione».

Lo dice l'onorevole del Pd, Antonio Misiani, che continua così: «Nella sola Provincia di Bergamo i crediti vantati nei confronti del ministero ammontano ad oltre 25 milioni di euro. Di conseguenza, gli istituti non riescono più a chiamare i supplenti per sostituire il personale assente, non pagano le ore di straordinario e non possono acquistare materiale didattico».

«Al di là dell'enfasi sulle riforme, questa è la reale condizione delle scuole pubbliche, come sanno bene i ragazzi e i loro genitori (compreso il sottoscritto, i cui due figli frequentano una scuola elementare statale). Come si può pensare di garantire un servizio pubblico essenziale come quello scolastico in condizioni di tale precarieta?»

«Come genitore, prima ancora che come parlamentare, mi auguro che il governo assuma rapidamente tutte le iniziative necessarie, trovando i soldi che servono per il funzionamento delle scuole e per coprire i crediti verso dello Stato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA