Martedì 16 Marzo 2010

È morto l'architetto Ezio Agazzi
uno dei progettisti del Seminario

Ezio Agazzi, uno dei progettisti del Seminario diocesano, dell'annessa chiesa ipogea e della chiesa parrocchiale cittadina del Sacro Cuore, è morto lunedì a 87 anni di età, dopo un periodo di malattia. Architetto affermato, Ezio Agazzi nel marzo 1960 vide entrare nel suo studio l'economo don Labindo Serughetti, il rettore del Seminario.

«Lo vedevo per la prima volta — raccontò Agazzi in uno dei volumi sulla storia del Seminario, editi nel 1996 —. Mi parlò del Seminario sul Colle San Giovanni e della necessità di preparare, in tempi brevissimi, un progetto di massima che potesse rispondere alle esigenze di avere nello stesso luogo le comunità di ginnasio, liceo e teologia, conservando al tempo stesso alcuni stabili esistenti».

E l'architetto Agazzi si buttò subito a capofitto nell'impresa. «La mia classe fu la prima a entrare nei nuovi ambienti — ricorda monsignor Gianni Carzaniga, già rettore del Seminario —. Lo si vedeva aggirarsi ovunque negli ambienti, per rendersi conto di quanto era stato costruito o c'era ancora da fare. Il suo merito più grande è di essere stato capace di stendere un progetto che ha saputo coniugare felicemente logistica, spazi, esigenze e abitabilità del Seminario. È stato veramente una delle anime della ricostruzione».

L'intera comunità del Seminario ricorda l'opera del defunto. «Nella storia recente del Seminario — sottolinea il rettore monsignor Pasquale Pezzoli — l'architetto Agazzi ha dato un importante contributo culturale e artistico. Con riconoscenza lo abbiamo ricordato con una Messa di suffragio in chiesa ipogea».

I funerali saranno celebrati mercoledì mattina alle 9,30 nella chiesa parrocchiale di San Colombano in Valtesse, comunità dove risiede la famiglia.

r.clemente

© riproduzione riservata