Giovedì 18 Marzo 2010

Predore, incidente con due feriti
Rivierasca in tilt per oltre due ore

Un incidente che ha coinvolto giovedì 18 marzo a Predore due furgoni e una Fiat Doblò (ci sono due feriti, ma non gravi) ha causato seri problemi alla circolazione sullla litoranea, ex statale 469 Sebinia occidentale, che collega Sarnico a Lovere. Il traffico è andato in tilt dalle 11,30 di stamattina fino alle 14 con una lunghissima fila di automobili.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Tavernola e del Nucleo radiomobile di Clusone, il 118 e i vigili del fuoco di Bergamo e Palazzolo. La situazione è migliorata dopo le 13 quando la circolazione è diventata a senso unico alternato con l'apertura del parcheggio privato «Eurovil» e si è normalizzato circa un'ora dopo con la riapertura della provinciale.

L'incidente si è verificato all'ingresso di Predore al confine con Sarnico quando un furgone Mercedes, dotato di cella frigo, guidato da V. M., 23 anni di Zanica, ha tamponato una Fiat Doblò dell'Auser Parzanica, un'associazione di volontariato. Il furgone che proveniva da Sarnico ha continuato la sua corsa occupando la corsia opposta proprio nel momento in cui arrivava da Predore un articolato Iveco adibito al trasporto merci.

V. M. ha avuto la peggio e per liberarlo dalle lamiere sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Il giovane è stato trasportato all'ospedale Bolognini di Seriate, ma le sue condizioni non dovrebbero essere serie. H. M., 34 anni, marocchino residente a Osio, che era al volante dell'articolato, è stato medicato al Pronto soccorso e dimesso quasi subito.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata