Martedì 23 Marzo 2010

5 chili di hashish nel cespuglio
in manette due nord africani

Avevano nascosto dietro un cespuglio 4 chili e 700 grammi di hashish in una scatola di cartone abbandonata nei paraggi della stazione ferroviaria di Albano Sant'Alessandro. Così, sabato pomeriggio, due marocchini - N.S., 33enne di Albano, nullafacente con precedenti penali specifici, e E.M., 29enne di Scanzo già fermato dalle forze dell'ordine (non ha precedenti specifici) - speravano di passare inosservati.

Ma qualcuno nella zona li ha notati e ha subito informato il comando del Consorzio di polizia intercomunale dei Colli. Per i due nordafricani, dopo gli accertamenti del caso, sono scattate le manette: entrambi sono stati accusati di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Sono finiti nella casa circondariale di via Gleno dopo che il giudice ha convalidato l'arresto.

Gli agenti, verso le 13 di sabato, sono intervenuti sul posto per le indagini. Hanno rinvenuto - dietro ad un cespuglio in via don Canini, nella zona della stazione ferroviaria - una scatola di cartone (di quelle usate per contenere le lattine di birra) con all'interno ben 40 panetti di hashish. Il valore economico della droga sequestrata si avvicina ai 20 mila euro. A distanza di qualche metro c'erano due nordafricani, individuati poi come N.S. e E.M.: i due amici sono stati riconosciuti da testimoni come coloro che poco prima erano stati visti in possesso della scatola sospetta e poi rinvenuta piena di droga. Nella perquisizione dei vigili i due marocchini sono stati trovati in possesso di 175 euro e di tre telefoni cellulari, sui quali la polizia dei Colli sta effettuando ulteriori indagini per risalire ad altri possibili spacciatori e acquirenti della droga.

a.ceresoli

© riproduzione riservata