Giovedì 25 Marzo 2010

Forza Nuova: niente listino provinciale
ma il candidato presidente si può votare

Giovedì mattina una ventina di esercizi gestiti da extracomunitari della città, in particolare cinesi, sono stati colpiti da alcune locandine funerarie che dichiaravano la morte del commercio. L'iniziativa è stata organizzata dei militanti orobici di Forza Nuova che, nella notte di mercoledì, hanno pensato di protestare contro l'inevitabile declino del commercio italiano.

«La presenza sempre più massiccia di questo tipo di esercizi stranieri è sempre più deleteria - ha spiegato durante la conferenza stampa di chiusura della campagna elettorale Nicolò Santini, vice responsabile provinciale di Forza Nuova Bergamo -. È necessario quanto prima analizzare approfonditamente la situazione perché non si può andare avanti così».

La conferenza è stata anche l'occasione per un chiarimento sulla posizione di Forza Nuova: «Visto che ultimamente si è fatta molta confusione sia chiaro a tutti che siamo in piena corsa a Bergamo - ha annunciato il candidato alla presidenza della regione Lombardia di Forza Nuova Gianmaria Invernizzi -. Nella provincia di Bergamo non c'è il listino provinciale perché non siamo riusciti a presentarlo ma il candidato presidente alla Lombardia c'è e si può votare. Al centro del nostro programma rimane il tema della questione moralei».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata