Lunedì 29 Marzo 2010

L'ultimo saluto a Lauretta Mazzola
«mamma splendida attaccata ai figli»

Il valore della morte annulla tutto e chiunque, così ci presentiamo davanti al Signore tutti uguali, affidando a Lui il giudizio ultimo sulla nostra vita terrena. Don Davide Previtali, parroco di Azzonica, si è affidato alla pietas cristiana per l'ultimo saluto a Lauretta Mazzola, trovata uccisa il 15 marzo scorso nell'abitazione di Ettore Ferrari ad Almè.

Il rito funebre, cui hanno preso parte circa 400 persone, è stato celebrato nella cappella di San Giuseppe all'interno dell'oratorio di Azzonica perchè la parrocchiale è attualmente chiusa per restauri. Con don Previtali hanno concelebrato don Mansueto callioni, parroco di Almè, e padre Renato Piccoli, dei Padri Sacramentini.

Nel corso del rito funebre Lauretta mazzola è stata ricordata come «una mamma splendida, attaccata ai figli», un persona «cordiale, sempre molto cortese e disponibile», «la prima a salutare quando la si incontrava fuori dalla scuola».

La salma di Lauretta Mazzola, accompagnata dai familiari, è poi stata tumulata nel cimitero di Sorisole.

a.ceresoli

© riproduzione riservata