Giovedì 01 Aprile 2010

Cassinone, roggia otturata
l'oratorio diventa una piscina

Una vera e propria cascata d'acqua che saltellava fra ripiani e scale, allagando i locali dell'oratorio. Don Giovanni Barbieri, parroco di Cassinone, frazione di Seriate, si è messo le mani trai capelli quando la notte fra martedì e mercoledì ha visto quel disastro sotto i suoi occhi. Fortunatamente, all'oratorio stava per terminare una riunione di volontari che - accortisi dell'accaduto - si sono messi subito all'opera per mettere una pezza alla situazione.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che con le idrovere hanno ripulito i locali. La causa dell'allagamento è stata però trovata non all'interno dei locali dell'oratorio bensì a 500 metri a nord dell'edificio. La deviazione della roggia Martinenga - di fronte all'entrata dell'albergo Airport - ha difatti causato l'incanalamento dell'acqua in una tubazione che si è otturata. Da qui l'acqua è defluita nel vecchio tracciato della roggia che corre fin verso la chiesa parrocchiale e quindi non trovando sbocco è uscita dai tombini, da alcune  aperture del marciapiede, si è riversata sulla carreggiata e successivamente nei piani bassi dell'oratorio.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco sono giunti anche i tecnici del Consorzio di Bonifica per una serie di accertamenti.

Leggi di più su L'Eco oggi in edicola

a.ceresoli

© riproduzione riservata