Venerdì 02 Aprile 2010

Allagamento Cassinone, il sindaco:
«Il problema non sono le fogne»

Forti piogge, la roggia Martinenga straripa e inonda l'oratorio di Cassinone? Per evitarlo è necessario pulire e curare la manutenzione delle rogge, la mancanza del sistema fognario non è la causa dell'accaduto. A seguito dell'allagamento dei locali dell'oratorio di Cassinone e delle dichiarazioni riportate nell'articolo pubblicato giovedì 1° aprile da «L'Eco di Bergamo», il sindaco di Seriate, Silvana Santisi Saita, ha inviato un fax al Consorzio di Bonifica chiedendo una relazione scritta che illustri i dettagli dell'accaduto e specifichi di chi sia la responsabilità e la competenza della manutenzione dei tratti intubati.

«I cittadini pagano una tassa annua al Consorzio per la pulizia delle rogge. I tratti intubati sono di competenza del privato o dell'ente che ne ha richiesto l'intubazione e ottenuto la concessione. Il Consorzio non sa chi è? Chiedo che accerti chi ha richiesto la messa in tubo della roggia per capire di chi sia la responsabilità. Se a Cassinone il Consorzio non ha stipulato nessuna convenzione con l'ente concessionario non potrebbe richiederla? Per evitare che il problema si ripresenti è necessario monitorare la pulizia delle rogge, specie a seguito di temporali e forti piogge», dichiara il sindaco Saita.

L'amministrazione comunale incalza e sottolinea che l'inondazione non è causata dalla mancanza della rete fognaria gestita da Uniacque, che da tempo il Comune di Seriate sollecita per ottenere il completamento della fognatura, specie a Cassinone e via Levata. L'assessore ai Lavori pubblici, Valerio Dalla Valle, ricorda che nelle fogne è consentito scaricare sole le acque nere di privati e siti produttivi, mentre le acque piovane devono defluire in falda.

«La roggia non può confluire nella fognatura, la intaserebbe, specie a seguito di intense precipitazioni - dichiara l'assessore -. Anzi, in caso di emergenza, avviene il contrario. In alcuni punti della rete fognaria esistono degli scolmatori dove le fogne possono scaricarsi nella roggia quando le acque nere sono in esubero. Pertanto se ci fosse stata la fognatura il problema si sarebbe comunque verificato. Bisogna pulire le rogge per evitare che si intasino».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata