Martedì 06 Aprile 2010

Bergamo capitale dell'illusionismo
La proposta di Ente Fiera e Ascom

Nascerà a Bergamo la «Bottega delle meraviglie»? La nostra città diventerà un punto di riferimento italiano per l'arte dell'illusionismo e della prestigiazione? E' ancora presto per dirlo, ma c'è qualcuno che sta lavorando in questo senso. Se le «cene con delitto» sono diventate ormai abbastanza frequenti, del tutto nuova è la «cena con meraviglia».

A fare da apripista in questa nuova prospettiva ludico-enogastronomica è l'Antico Ristorante del Moro, inserito nell'Hotel Cappello d'Oro, chef-patron Federico Coria, in collaborazione – ecco la particolarità dell'iniziativa - con Ascom Bergamo e Ente Fiera Bergamo. Nelle sale del ristorante sono già andate in onda due cene abbinate allo spettacolo di un grande prestigiatore, Aurelio Paviato, campione mondiale di micromagia o «close-up magic».

Al Moro la «cena con meraviglia» verrà ripetuta sabato 17 aprile. Il prezzo di partecipazione è promozionale: 35 euro tutto compreso. «Il patrocinio all'iniziativa di Ascom e Ente Fiera Promoberg – spiega il direttore Luigi Trigona – è nella prospettiva di fondare a Bergamo una “Bottega delle meraviglie”, una manifestazione fieristica o un circuito di iniziative che faccia della nostra città un punto di riferimento, che ancora manca in Italia, per l'illusionismo e la prestigiazione di qualità».
Per saperne di più leggi L'Eco in edicola martedì 6 aprile

k.manenti

© riproduzione riservata