Martedì 13 Aprile 2010

Volo Napoli-Orio annullato
Trawel Fly: nessun abbandono

«Gentile redazione de L'Eco di Bergamo, abbiamo letto con estrema attenzione la lettera della passeggera, signora Ingenito. Nel rinnovare le nostre scuse per il disagio subito a causa di un guasto tecnico, vorremmo condividere con la redazione e i nostri clienti alcune precisazioni a beneficio dell'informazione». Inizia così la lettera con cui Trawel Fly spiega il suo punto di vista sulla vicenda dell'annullamento del volo Napoli - Orio.

«Dal momento in cui i tecnici hanno dichiarato la non agibilità dell'aeromobile (circa due ore dopo l'orario di partenza originario durante le quali i nostri tecnici hanno stabilito entità e natura del guasto) - spiega trawel Fly - la decisione, rapida, di Trawel Fly è stata, non essendo possibile, come dichiarato dalla stessa passeggera, riproteggere i nostri passeggeri su altri voli di linea, quella di offrire una sistemazione alberghiera adeguata e un volo di riprotezione per il giorno dopo, al primo orario possibile compatibile con le disponibilità di aeromobili di riserva che nel frattempo esano stati individuati».

«Ai passeggeri che hanno desiderato recarsi presso le proprie abitazioni è stato offerto il taxi sino al domicilio scelto e lo stesso trattamento per il tragitto verso l'aeroporto per la ripartenza. Nessuno abbandono quindi - conclude Trawel Fly - ma anzi la ricerca di assistere i passeggeri, ai quali, ancora una volta vanno le nostre scuse unite alla consapevolezza di avere operato, per quanto possibile, con l'obiettivo di limitare i loro disagi».

k.manenti

© riproduzione riservata