Domenica 09 Maggio 2010

Nube, a Orio l'attività è ripresa
Ryanair operativa solo dalle 19,30

La nube di cenere vulcanica proveniente dall'Islanda ha creato ancora disagi ai voli aerei italiani. L'interdizione al volo di gran parte del Nord Italia, dalle 8 alle 14 di domenica 9 maggio, è stata decisa, spiega l'Enac, « a seguito delle informazioni fornite intorno alla mezzanotte dal Bollettino CFMU di Eurocontrol, che hanno evidenziato la presenza di cenere vulcanica nello spazio aereo indicato, non compatibile con i parametri di sicurezza stabiliti dai costruttori di motori d'aereo».

In tutto allo scalo di Orio al Serio è stata cancellata una cinquantina di voli in partenza. Nella mattinata di domenica 9 maggio Ryanair ha sospeso i suoi voli alle 6, mentre il volo Alitalia per Roma delle 8 è partito senza intoppi. Poi la sospensione fino alle 14, quindi i voli sono ripresi. Tutti tranne quelli di Ryanair che per problemi operativi ha spostato la ripresa delle attività alle 19,30.

Il bollettino CFMU di Eurocontrol rielabora le previsioni sullo spostamento della nube del vulcano islandese Eyjafjallajökull, compiute dal VAAC (Volcanic Ash Advisory Center) del Met Office di Londra, adottando criteri, approvati dai Ministri dei Trasporti dei Paesi della Comunità Europea, che consentono di delimitare con maggior accuratezza la «no-fly zone» da interdire al traffico, con un parametro attendibile circa il livello di concentrazione della cenere vulcanica.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata