Domenica 09 Maggio 2010

Albino, frontale con un pullman:
muore giovane alpino di Oneta

Probabilmente una sbandata, forse dovuta a un colpo di sonno, è stata la causa del tragico incidente che nella notte fra sabato e domenica è costato la vita a Filippo Ricuperati, il quale stava tornando a casa dopo essere stato all'adunata a Bergamo per vedere che aria si respirava. Vi sarebbe dovuto tornare domenica con la sua banda di oltre il Colle per partecipare a un'esibizione.

Lo schianto, fra la sua auto e un pullman, è avvenuto nei pressi dello svincolo di Albino della superstrada della Valle Seriana. L'incidente intorno alle 3 del mattino in via Provinciale: Ricuperati, 31enne di Cantoni d'Oneta che era diretto verso casa, si è schiantato frontalmente contro un pullman che sopraggiungeva in direzione opposta. Un impatto violentissimo: sul bus in quel momento c'era solo l'autista.

È scattato l'allarme e il 118 di Bergamo ha subito inviato sul posto un'ambulanza: ma i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso del 31enne. Sotto choc, l'autista del pullman ha poi raccontato quello che era accaduto agli agenti della polizia stradale di Treviglio, inviati sul posto per i rilievi dell'incidente.

Filippo, «Pippo» per gli amici, faceva l'operaio in una fabbrica di Fiorano al Serio. Come musicista, era un percussionista e aveva studiato e suonato per molti anni con la banda di Clusone.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 10 maggio

r.clemente

© riproduzione riservata