Domenica 09 Maggio 2010

Festa della mamma, i fiori
battono i cioccolatini

Già dalla giornata di sabato gli alpini riuniti a Bergamo erano a caccia di un regalo per la festa della mamma. Per non tornare a casa a mani vuote, dopo un weekend all'insegna dell'adunata, l'acquisto è tutto bergamasco, anche se probabilmente chi ha sofferto di più di questa coincidenza di date sono stati i fioristi. A livello nazionale, però, sono proprio i fiori il regalo più scelto, confermandosi prima dei cioccolatini come l'acquisto preferito dai figli in occasione di questa giornata.

A stimarlo è Coldiretti: per la tradizionale ricorrenza sono oltre 4 milioni le persone che hanno deciso di acquistare piante o fiori, omaggio preferito anche in tempi di crisi perché con una spesa comunque contenuta sono sempre molto apprezzati.

Tra i regali floreali prevalgono rose, bouquet vari e lilium, e tra le piante begonie, gerani e azalee che - sottolinea la Coldiretti - sono anche offerte per finanziare la ricerca nelle piazze italiane dai volontari dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc).

«Fiori e piante - rileva la Coldiretti - sono uno dei settori del Made in Italy in cui il saldo del commercio estero è risultato attivo anche se le importazioni sono rilevanti e riguardano per quasi i tre quarti arrivi dai Paesi Bassi, ma anche da numerosi Paesi extracomunitari come Thailandia, Brasile e Perù. Anche per questo, e al fine di consentire ai consumatori di riconoscere la produzione italiana, la Coldiretti ha proposto l'indicazione obbligatoria in etichetta dell'origine dei fiori e delle piante, attraverso la definizione del "coltivato in Italia" e la realizzazione di un marchio etico-ambientale per piante».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata