Mercoledì 12 Maggio 2010

Maltempo di primavera fa perdere
250 milioni alle imprese del Nord

La primavera che tarda ad arrivare e le continue piogge di queste ultime settimane fanno perdere alle imprese del nord Italia quasi 250 milioni di euro. Sono i danni economici di due settimane di pioggia e cattivo tempo per i disagi causati dai ritardi nelle forniture, nel trasporto merci e negli spostamenti delle persone, provocati dall'allungamento dei tempi di percorrenza (156 milioni di euro) e per il mancato indotto turistico (90 milioni).

Il maltempo sta incidendo, in particolare, sul comparto del turismo: si stima che le perdite economiche per queste due settimane di inizio maggio siano di più di 34 milioni di euro tra shopping e ristorazione, oltre a 47 milioni di euro nella ricettività. È quanto emerge da una stima dell'Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, su dati Registro imprese, Aci, Istat, Ministero trasporti, Eurostat, Ciset e Istituto Tagliacarne.

Restringendo l'area, il maltempo di primavera ha per il momento fatto perdere alle imprese lombarde 94 milioni di euro. Sessanta per i ritardi forniture, trasporto merci e spostamenti persone e 34 nel settore turistico tra shopping, ristorazione e soprattutto ricettività, visto che a maggio inizia ad aprirsi la stagione degli arrivi.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata