Venerdì 14 Maggio 2010

Ubriaco, a 170 all'ora in A4:
tenta di corrompere gli agenti

Probabilmente avrà pensato che, in un periodo di debolezza dell'euro, qualche franco svizzero potesse fare gola agli agenti di polizia che lo avevano fermato per eccesso di velocità. Avvolto dai fumi dell'alcol che aveva ingurgitato in quantità - aveva infatti un tasso alcolemico di 2,8, al limite del coma etilico visto che il limite di legge è di 0,5 - ha pensato bene di sfoderare 210 franchi svizzeri, provando a consegnarli ai poliziotti in cambio del favore di non essere multato.

Ma al protagonista della storia, un cittadino svizzero di 47 anni, è andata male: non solo s'è beccato una multa per velocità non moderata (per la cronaca andava a 170 all'ora quando gli agenti della polstrada di Seriate lo hanno inseguito) ma si è pure visto appioppare una denuncia per istigazione alla corruzione.

Tutto è accaduto giovedì sera lungo l'autostrada nei pressi del casello di Agrate: la polizia stradale ha visto sfrecciate una Fiat Punto, l'ha inseguita e fermata. Erano le 20,30: quando è sceso, l'automobilista era visibilmente ubriaco. È scattato il controllo con l'etilometro ed è stato scoperto l'altissimo tasso alcolemico. Poi l'uomo ha tirato fuori i soldi dal portafogli e per lui le cose si sono complicate ancora di più.

r.clemente

© riproduzione riservata