Giovedì 20 Maggio 2010

Raccomandate a Redona
Interrogazione a Berlusconi

I deputati della Lega Giacomo Stucchi, Nunziante Consiglio, Pierguido Vanalli ed Ettore Pirovano, hanno inviato un'interrogazione a risposta scritta al ministro per lo Sviluppo economico (incarico assunto ad interim dal presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi) sui disagi provocati dal ritiro centralizzato delle raccomandante nella sede delle Poste di via Galimberti a Redona, chiedendo «se non ritenga opportuno invitare l'azienda Poste italiane a non peggiorare ulteriormente il già carente servizio offerto ai cittadini della Provincia di Bergamo, che già patiscono da lungo tempo i gravi disagi riguardanti problematiche puntualmente segnalate dagli interroganti, prevedendo un'adeguata prestazione in tutta la Bergamasca».

«L'ufficio comunicazione di Poste Italiane – scrivono – fa presente che il ritiro delle raccomandate in via Galimberti, nel quartiere di Redona, riguarda tutti i residenti della città; ma tra i cittadini ci sono anche anziani senza auto che, se prima riuscivano a risolvere il problema prendendo i bus verso il centro, ora si trovano in difficoltà: per loro andare a ritirare una raccomandata in via Galimberti è diventata un'impresa piuttosto ardua, vedendosi costretti a raggiungere la periferia cittadina per eseguire l'operazione; inoltre, ci sono i cittadini che lavorano, alcuni pendolari, che non riuscirebbero ad arrivare con i mezzi pubblici (treno e bus) prima dell'orario di chiusura, essendo una zona periferica».

a.ceresoli

© riproduzione riservata