Martedì 25 Maggio 2010

Si tuffa nel Brembo a Osio Sopra
un 16enne scompare tra i gorghi

Un giovane 16enne originario del Burkina Faso ma di nazionalità italiana e residente a Sabbio è scomparso nelle acque gelide del fiume Brembo nel pomeriggio di martedì 25 maggio. Il ragazzo - per ora si sa solo che si chiama Adam -, stava trascorrendo la giornata in compagnia di un gruppo di otto amici - tutti residenti a Dalmine -  sulla riva del fiume, in territorio di Osio Sopra, poco distante da via Capra. Intorno alle 17.15, il ragazzino ha deciso di entrare in acqua, arrampicandosi su di una roccia alta circa 3 metri per poi tuffarsi è in una sorta di «canalone» formato da due rocce convergenti.

Impossibile sapere cosa sia successo: forse il giovane ha picchiato la testa su una roccia una volta arrivato in acqua, forse l'acqua fredda gli ha bloccato lo stomaco, forse è stato vittima di alcuni mulinelli particolarmente forti in quel punto, sta di fatto di fatto che Adam è stato visto subito annaspare.

Gli amici, tutti rimasti a riva, si sono accorti che il giovane era in difficoltà, trascinato sott'acqua dalla forza del fiume. Due amici si sono tuffati per soccorrerlo e uno dei due è anche riuscito a prendere il 17enne per un braccio, ma non a mantenere la presa: Adam è così scomparso nel fiume.

Immediata la richiesta di aiuti: sul posto i sommozzatori dei vigili del fuoco di Bergamo e Dalmine, i sommozzatori volontari di Treviglio e l'elisoccorso del 118; la polizia locale e i carabinieri.

Le ricerche sono proseguite fino a quando la luce lo ha consentito, ma senza esito. Riprenderanno mercoledì alle prima luci dell'alba.

Leggi di più su L'Eco in edicola il 26 maggio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata