Mercoledì 02 Giugno 2010

La scuola allagata di Pedrengo
Genitori allarmati per la sicurezza

La perdita d'acqua che si è verificata alla scuola media di Pedrengo nel weekend scatena l'allarme nei genitori dei ragazzi. L'edificio si è per metà allagato: le tubature si sono rotte sabato pomeriggio e hanno continuato a perdere fino a domenica sera, quando un residente se n'è accorto e ha dato l'allarme. Così ad allagarsi sono stati il piano superiore, dove si trova il tubo «colpevole», e anche quello inferiore, perché i soffitti si sono impregnati d'acqua.

Il Comune ha quindi deciso di sospendere le lezioni di lunedì e martedì, per riaprire la struttura giovedì mattina, dopo aver verificato gli eventuali rischi e dopo la pausa del 2 giugno.

«Le due aule i cui soffitti sono stati danneggiati resteranno comunque chiuse – spiega il sindaco Gabriele Gabbiadini – e gli alunni delle due classi faranno lezione in altre aule, sicure al cento per cento». Nessun rischio per gli impianti, assicura comunque il primo cittadino, che insieme ai tecnici ha verificato l'agibilità di tutta la struttura.

Ma i genitori sono preoccupati. «Per carità, non vogliamo mettere in discussione le scelte dell'Amministrazione comunale – spiega Francesca Dentelli, mamma di una alunna della prima G, una delle classi che resteranno chiuse – ma noi non siamo tranquilli. Chi ci dice che non possa succedere qualche imprevisto? La struttura della scuola è vecchia e noi non ci fidiamo del tutto. Visto che mancano pochi giorni alla fine della scuola, perché non mandare i ragazzi in altri spazi che ci sono in paese, come l'oratorio o l'ex municipio, e lasciare le aule sicure ai ragazzi di terza che devono sostenere gli esami?».

Leggi di più su L'Eco in edicola  mercoledì 2 giugno

a.ceresoli

© riproduzione riservata