Giovedì 03 Giugno 2010

Romano: furto dai Cappuccini
Due arresti dei carabinieri

I carabinieri di Romano di Lombardia hanno arrestato mercoledì mattina un ventiduenne di Romano, tossicodipendente e già noto alle forze dell'ordine, e un marocchino di 31 anni. Tutto è nato dalla segnalazione di un furto con scasso all'interno dell'oratorio dei Cappuccini: erano spariti i premi dell'imminente festa dell'oratorio, ovvero una macchina fotografica, alcuni depilatori, un tritatutto e diversi utensili.

I militari dell'Arma hanno controllato le registrazioni delle videocamere e sono risaliti al ventiduenne, incrociato per strada dopo pochi minuti in sella a una bicicletta fiammante. Il giovane ha confessato il furto all'oratorio e ha ammesso anche di aver appena rubato la bicicletta in un negozio di Romano, dove ne aveva rubata una anche il 25 maggio.

Il ventiduenne ha ammesso anche di aver ceduto tutta la refurtiva, ad eccezione della bicicletta che stava usando, a un marocchino di 31 anni in cambio di una dose di cocaina. I carabinieri si sono dunque recati a casa del marocchino, incensurato, trovando il bottino dell'oratorio e una bicicletta.

Il tossicodipendente è stato così arrestato per furto e il marocchino per ricettazione. In direttissima, il ventiduenne ha confermato la sua confessione, mentre il marocchino ha spiegato di aver comprato tutta la merce per 100 euro, ma senza sapere che fosse rubata. Il giudice ha convalidato i due arresti, ma senza misure cautelari.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata