Lunedì 07 Giugno 2010

Cimitero islamico di Colognola
Scattati i lavori, pronto nel 2011

Sono iniziati nel cimitero comunale di Colognola i lavori di realizzazione del nuovo reparto che sarà destinato alla sepoltura dei cittadini di religione islamica. Se i lavori procederanno con i tempi previsti, l'opera sarà pronta nei primissimi mesi del 2011. L'iniziativa è del Centro culturale islamico di Bergamo, che ha sede in via Cenisio 3. La spesa per la realizzazione, valutata in 350 mila euro, sarà a carico dello stesso Centro islamico.

Il terreno su cui sorgerà il cimitero islamico è di proprietà del Comune e fa parte dell'ampliamento del cimitero di Colognola, ampliamento che è già stato ultimato per la parte che riguarda l'area destinata ai campi di mineralizzazione. L'area destinata al cimitero islamico (data in concessione per 60 anni al Centro culturale islamico per un canone complessivo di 60 mila euro) è vasta circa 1.600 metri quadrati, poco più della metà dell'ampliamento del cimitero.

Si tratta di un appezzamento di terreno - posto tra il vecchio cimitero di Colognola e l'autostrada - che in precedenza aveva ospitato delle serre. A carico della comunità islamica sarà anche la recinzione, che dovrà essere uguale a quella già realizzata per i campi di mineralizzazione del cimitero cattolico. Il cimitero islamico avrà un suo ingresso - un cancello in metallo - sulla via per Azzano e sarà separato dai campi di mineralizzazione da una siepe.

I visitatori potranno comunque passare liberamente da una zona all'altra di tutto il complesso cimiteriale. L'impresa appaltatrice dei lavori è la Guerinoni Costruzioni di Dalmine, che in questi giorni sta livellando il terreno, dopo di che verranno tracciate le corsie e le aiuole per le future sepolture. All'ingresso del cimitero verrà costruita anche una camera mortuaria.

«Il nostro progetto iniziale - afferma Mohamed Saleh, vicepresidente del Centro culturale islamico - è stato leggermente modificato nel corso dell'esame nelle varie commissioni, ma alla fine si è arrivati a un accordo che ha accontentato tutti. Il clima di collaborazione è stato totale».

«Devo ringraziare - continua Saleh - la Giunta comunale e il sindaco che hanno fatto tutto il possibile per accelerare i tempi e superare gli ultimi ostacoli burocratici. Alla fine ha vinto il dialogo. Per noi islamici di Bergamo è l'avverarsi di un sogno. Vogliamo continuare nel dialogo e nella apertura alla città, nello spirito di amicizia e di reciproco rispetto che tutti abbiamo giustamente adottato ormai da parecchi anni».

Sempre al cimitero di Colognola, sono in attesa di completamento i 192 altri colombari che dovrebbero chiudere la fila di quattro nuove campate. Con questo ampliamento, viene utilizzato tutto lo spazio disponibile, aumentando sensibilmente la disponibilità di colombari nel cimitero. Purtroppo la ditta che aveva vinto l'appalto è andata in difficoltà economiche e ha rinunciato ai lavori, per cui i tempi del completamento sono slittati.
 Roberto Vitali

m.sanfilippo

© riproduzione riservata