Domenica 06 Giugno 2010

Ciao Paolone, bentornato tra noi
Impellizzeri tumulato a Schilpario

«Ciao Paolone, bentornato tra noi», è con queste parole che il sindaco di Schilpario, Gianmario Bendotti, accoglie al cimitero del paese scalvino le ceneri del giornalista Paolo Impellizzeri, scomparso lo scorso 17 maggio. A Schilpario, dove passava le sue vacanze e dove aveva scelto di essere sepolto, lo ricordano tutti con affetto.

A ricordare Paolo anche il collega, nonché suo professore ai tempi del liceo Sarpi, Gianfranco Zilio: «Paolo era un giornalista vero fino in fondo, non si risparmiava mai. Sapeva ascoltare, che è la prima dote di un giornalista, ma nell'ascoltare non rinunciava mai al suo pensiero critico».

A ricordare Paolo anche il direttore dell'istituto bergamasca per la storia della resistenza e della contemporaneità, Angelo Bendotti: «Di Paolo preferisco ricordare la grande umanità, la grande amicizia che sapeva dare agli altri. Aveva fatto dell'amicizia un culto, quasi una religione. Era un uomo vero e profondo».

L'ultima a prendere la parola è la nipote di Paolo: «Grazie agli amici di qui e di Bergamo, che hanno potuto stare vicino allo zio. Ma un grazie particolare va anche all'Eco di Bergamo, che nei giorni passati ha contribuito a disegnare un suo ritratto veramente azzeccato e preciso».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata