Venerdì 11 Giugno 2010

Cosmetici e occhiali non conformi
sequestro congiunto Asl-Gdf

Circa 25 mila tra cosmetici e occhiali da vista premontati non conformi alle norme sulla sicurezza dei prodotti sono sequestrati dalla Guardia di finanza di Bergamo e dalla Asl a due imprese operanti nella Bergamasca, e precisamente in Val Calepio. Si tratta, nel dettaglio, di 11.000 cosmetici e 14.000 occhiali da vista: l'operazione è stata soprannominata Security e si è svolta nei giorni scorsi, coinvolgendo i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Bergamo e il personale del Dipartimento di prevenzione medico dell'Asl.

I prodotti non erano conformi alle prescrizioni previste dalle normative di settore (L. 713/1986 e D.M. 23/07/1998), perché gli occhiali avrebbero dovuto essere corredati da un apposito foglio informativo, nel quale è chiaramente specificato che non possono essere utilizzati durante la guida. Gli occhiali sprovvisti di queste indicazioni possono essere nocivi per la salute di chi li utilizza.

Gli occhiali da vista premontati, acquistabili liberamente presso supermercati e nei negozi, attualmente molto di moda, riportavano però, come è obbligatorio, la marcatura CE, il nome o il marchio del costruttore o di chi li immette in commercio e il potere espresso in diottrie.

Per quanto riguarda i cosmetici, rientrano in questa tipologia anche i kit di unghie e ciglia finte, con annessa colla, che sono quindi soggetti alle norme a tutela della salute dei consumatori, mentre le aziende ispezionate non li hanno considerati tali.

L'operazione congiunta - spiega un comunicato- rientra in una collaborazione consolidata tra le due istituzioni (Asl e Gdf) in materia di sicurezza di prodotti. Già lo scorso anno erano stati sequestrati circa 51.000 cosmetici non conformi ed erano state emesse sanzioni amministrative complessivamente superiori a 50.000 euro.

r.clemente

© riproduzione riservata