Venerdì 18 Giugno 2010

Casa nuova a Bonate Sotto
ma senza telefono da 4 mesi

Da quattro mesi aspettava che la Telecom installasse la nuova centralina e, ora che finalmente questa è stata collocata, dovrà attendere un'altra settimana prima che venga collegato il telefono. Linee mute per Riccardo Taramelli di Bonate Sotto, che abita nel nuovo complesso residenziale di via San Giorgio. «Alla fine di gennaio ho fatto richiesta alla Telecom della linea telefonica. Circa un mese dopo è arrivato il tecnico e ha posizionato in casa i fili di collegamento per l'apparecchio telefonico – racconta il giovane –. Prima di farlo entrare in funzione, però, bisognava collocare la nuova centralina, e per questo dovevano venire altri tecnici. Mi avevano detto che nelle nuove zone residenziali o di recupero, come questa di via San Giorgio, occorreva sempre rifare una nuova centralina». Così, Taramelli si mette in attesa. «Ho aspettato finché mi hanno chiamato dicendomi che il tal giorno sarebbero venuti a mettere la centralina. Invece, mi è arrivata un'altra telefonata per disdire l'appuntamento. Questo per diverse volte».

E il tempo passa. «Ho richiamato, sollecitando, e come risposta mi hanno detto che sarebbe arrivato il tecnico, ma questo fissava l'appuntamento e poi lo disdettava – prosegue Taramelli –. Nel frattempo nel complesso residenziale di via San Giorgio sono venute ad abitare altre tre famiglie, di cui una ha chiesto la linea telefonica. Ciononostante la Telecom non ha provveduto, finché, stanco di aspettare, mi sono rivolto all'Unione consumatori e all'ufficio tecnico del Comune. Finalmente mercoledì è arrivato il tecnico della Telecom, che ha messo la centralina. Ma prima che il mio telefono inizi a squillare dovrò attendere una settimana. Speriamo che non mi telefonino per disdire anche questa scadenza...». Intanto da sabato scorso numerosi utenti di Alice di Telecom Italia segnalano difficoltà nell'invio di sms via internet. Chi ha contattato il 187 ha avuto come risposta che si tratta di un problema presente a livello nazionale e che verrà presto risolto.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata