Mercoledì 23 Giugno 2010

Fuori strada con la moto a Lodi
In fin di vita 41enne di Bariano

Sarebbe salito sulla pista ciclabile con la moto per superare un autobus, ma avrebbe urtato il cordolo con la marmitta finendo così per compiere un «volo» di almeno cento metri. Sarebbe questa - ma il condizionale è d'obbligo - la dinamica del pauroso incidente avvenuto martedì pomeriggio in via Cavallotti e che ha ridotto in fin di vita un imprenditore edile 41enne che si trovava in sella alla sua moto.

L'uomo è stato intubato e portato d'urgenza all'ospedale Niguarda di Milano con l'elicottero del «118». Si tratta di Angelo Cassinelli, residente a Bariano e titolare di una società a Lodi, con diversi cantieri aperti in città e nel Lodigiano.

Sulla ricostruzione della dinamica sono al lavoro gli agenti della polizia locale, intervenuti per i rilievi e rimasti impegnati fino a sera.  Dopo l'urto contro il marciapiede l'uomo è letteralmente «decollato» fino a quasi 4 metri di altezza: l'autista del pullman ha detto di averlo visto sopra la sua testa e di aver avuto paura che andasse a sbattere contro il cavalcavia della tangenziale. Per lo spavento lui ha frenato di colpo e per questo anche due passeggeri del bus sono rimasti feriti.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 23 giugno

a.ceresoli

© riproduzione riservata