Domenica 04 Luglio 2010

Estate in alta quota: impianti aperti
Sul Pora si caricano anche le biciclette

Dopo l'exploit dell'inverno, in cui sono stati il punto di riferimento per migliaia di sciatori, e dopo la pausa primaverile, gli impianti di risalita della Valle Seriana e della Valle di Scalve si preparano ad accogliere i turisti dell'estate, gli escursionisti e gli amanti delle passeggiate in quota. Sono infatti molti quelli che decidono di trascorrere giornate nel silenzio e nella bellezza della montagna, stazionando in nei prati, o che decidono di risalire i pendii e i sentieri delle Orobie.

In Alta Valle Seriana è già in funzione, e lo sarà ogni giorno fino alla fine di agosto, la seggiovia Spiazzi-Vodala. Per l'andata e ritorno il prezzo è stato fissato a 5,50 euro, mentre 3,50 euro è per la sola andata. Il proprietario degli impianti, Angelo Testa, sottolinea alcuni dei servizi disponibili: «Ricordo - afferma - che a 1.600 metri rimane aperto il rifugio Vodala, ma anche che nell'abetaia degli Spiazzi è in funzione la pista di bob estivo. Inoltre è possibile scendere da Vodala in mountain-bike lungo due piste. Infine a Spiazzi i bambini, e non solo, possono divertirsi con i tappeti elastici». Sempre in località Spiazzi, inoltre, è aperto ogni giorno il Parco sospeso che, per le sue attrezzature e per i percorsi consentiti, è considerato uno dei più funzionali a livello nazionale.

A Lizzola gli impianti di risalita saranno in funzione da metà luglio nei fine settimana, mentre l'apertura sarà tutti i giorni nel mese di agosto. Rimarranno aperti anche i rifugi della località, dove funzione la cucina e dai quali si può godere di uno spettacolare colpo d'occhio sulle più alte vette delle Orobie. Il costo dei biglietti per l'andata e il ritorno sarà definito a breve.

Sull'altopiano di Clusone sono attivi gli impianti della Presolana e del Monte Pora. «Da metà luglio e nei fine settimana per il resto del mese - afferma Lorenzo Pasinetti, della Società impianti - in Presolana sarà fatta girare la seggiovia dello Scanapà che da quest'anno presenta una grossa novità: la possibilità di portare in quota le bicicletta. L'impianto poi, in agosto, sarà in funzione tutti i giorni. Ricordo anche che è sono già attivi la pista di bob estivo, il campo di tiro con l'arco, i gommoni e il bike-arch-parc per i bambini».

Sul Monte Pora, dove è aperto il rifugio Termen, dal 10 al 22 agosto sarà infine in funzione la seggiovia del Termen. Costo dei biglietti per l'utilizzo degli impianti in queste stazioni: 6 euro per l'andata e il ritorno e 4 euro per la corse singola.

Due le stazioni, in Valle di Scalve, che metteranno in funzione per l'estate i loro impianti. Sono quella di Schilpario-Epolo e Colere. In entrambi i casi gli escursionisti potranno salire in vetta con l'impianto, fermarsi nel verde o fare tappa in una delle strutture in quota, e scendere di nuovo con la seggiovia oppure scegliere di utilizzare una sola corsa. A Schilpario la seggiovia sarà fatta girare il 31 luglio e il primo agosto e poi ogni giorno dal 7 al 22 agosto. Costo per l'utilizzo dell'impianto: 7,50 euro per andata e ritorno e 5 euro per la sola andata.

Colere metterà in funzione due seggiovie biposto: la Carbonera-Polzone e la Polzone-Cima Bianca. Gli impianti a luglio funzioneranno il 24, 25 e il 31. Aperti tutti i giorni, invece, dal primo al 22 agosto. Costo dei biglietti per ognuna delle due seggiovie: 7 euro per l'andata e ritorno e 3 euro per la corsa singola. I bambini fino a 5 anni saranno trasportati gratuitamente. Sarà anche possibile acquistare, con 10 euro, un biglietto unico per l'utilizzo delle due seggiovie. Gli impianti rimarranno in funzione dalle 9 alle 17,30: chi li utilizzerà potrà compiere escursioni sul monte Ferrante, verso il rifugio Albani o fermarsi anche all'albergo Plan del Sole o al Rifugio Cima Bianca.
 Enzo Valenti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata