Lunedì 12 Luglio 2010

Ponteranica, Poste in via Petos:
ma la scelta non piace ai residenti

L'ufficio postale di Ponteranica, attualmente operativo in via Libertà nel cuore del paese, cambierà presto sede: una data certa, confermano dalla società, ancora non c'è, ma il trasferimento dovrebbe avvenire entro la fine di agosto, appena saranno completati gli arredi. Il nuovo ufficio è in corso di allestimento in via Petos, cioè sulla strada provinciale all'altezza dello stabilimento del Grès, non lontano dal confine con Petosino.

Ma la scelta non sembra piacere ad alcuni residenti che ci scrivono: «Cosa significa per gli abitanti di Ponteranica Alta, Castello, Maresana , Valbona e non solo, avere un ufficio pubblico così importante,  decentrato su una strada trafficata in ogni ora? Significa spostarsi dalle strade comunali, dove ora è possibile raggiungere l'ufficio con i mezzi Atb o a piedi, per addentrarsi  in una giungla di auto, camion, pullman. Per gli abitanti delle frazioni sopra citate servirsi dell'Atb si può dire impossibile, se non a costo di aspettare coincidenze a dir poco avventurose».

«Bisogna poi notare - aggiunge uno di loro - che la sede scelta  è distante da Petosino poche decine di metri, e che Petosino è sede di un altro ufficio  P.T.: i due uffici postali disteranno fra di loro 300 metri».

La colpa della scelta: secondo Learco, che ci ha inviato una email, «in primis senz'altro della direzione delle Poste Italiane, ma - subito a seguire - anche delle amministrazioni comunali di Ponteranica che hanno amministrato il paese in questi ultimi anni. La Posta - aggiunge - non è una banca che può scegliere la sede autonomamente: deve essere al servizio di tutti i cittadini e non di una minima parte. Chi ne fa le spese? Il cittadino, l'anziano, il pensionato...».

r.clemente

© riproduzione riservata