Martedì 13 Luglio 2010

Circolano falsi avvisi dell'Asl:
tentano di vendere depuratori

Attenzione ai falsi avvisi e ai venditori di potabilizzatori, «mascherati» da tecnici dell'Asl. L'avviso arriva direttamente dall'Azienda sanitaria locale di Bergamo dopo che alcuni cittadini hanno segnalato di aver trovato nella propria cassetta delle lettere un avviso - con tanto di marchio della Asl di Bergamo - nel quale si comunica che un addetto passerà presso le abitazioni per controllare l'acqua potabile ed eventualmente installare un filtro per l'eliminazione delle impurità in essa contenute.

Il falso avviso (che potete leggere nell'allegato) è stato consegnato da un cittadino al distretto di Trescore Balneario, dove ha chiesto informazioni.

Si tratta - scrive l'Azienda santaria locale di Bergamo -  di un avviso assolutamente infondato e falso in quanto l'Asl «non effettua analisi con tali modalità, né procede ovviamente ad installare alcunchè».

Mancano inoltre nel volantino - precisa un comunicato - alcuni requisiti previsti per legge nelle comunicazioni tra ente pubblico e cittadini: per esempio il nome del responsabile del procedimento e la firma leggibile.

Pertanto l'Asl non invita i cittadini che dovessero ricevere tale avviso a non non aprire a tecnici che si presentano in questo modo e a segnalare altri casi di questo genere.

r.clemente

© riproduzione riservata