Mercoledì 14 Luglio 2010

Palafrizzoni: contro l'abuso di alcolici
etilometri e cartelli negli spazi estivi

L'assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Bergamo risponde alle polemiche dei giorni scorsi relative alla somministrazione di alcolici nei tanti spazi estivi aperti a Bergamo e sempre presi d'assalto dai ragazzi. In collaborazione con Ascom, Confesercenti e con l'Asl di Bergamo, Palazzo Frizzoni ha promosso alcune misure preventive rispetto al consumo di alcolici nell'ambito dei bar estivi: «Cartelli eloquenti e etilometri monouso sono regolarmente distribuiti negli spazi ad alta frequentazione giovanile - spiega il Comune -, e cioè al parco della Trucca, agli spalti di San Michele, agli spalti di San Giacomo, al parco Goisis e al parco Sant'Agostino». Stesso materiale anche nei due spazi giovanili serali del Comune (Agorà del Polaresco ed Edonè) e nelle tre feste con somministrazione del cartellone Anni di Frontiera (Festa Parco di Loreto, Mellow Mood Sunset Party, Bergamo Reggae Sunfest).

«L'idea nasce dalla consapevolezza delle criticità connesse al consumo sistematico di alcolici, in particolare per le questioni inerenti alla guida di veicoli in stato di ebbrezza alcolica - spiega l'assessorato alle Politiche giovanili -. Un'attenzione che deve essere sempre presente, e che deve attivare innanzitutto i gestori dei bar come operatori competenti in materia, al fine di evitare i rischi dell'abuso, senza inibire l'aggregazione estiva. I cartelli affissi sono quelli obbligatori per legge (divieto di somministrazione ai minori di 16 anni e agli ubriachi, tabelle alcolometriche), rivisti e resi più accattivanti grazie ad una grafica giovanile. Anche gli etilometri sono obbligatori nell'ambito di iniziative di intrattenimento connesse alla somministrazione».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata