Sabato 17 Luglio 2010

Lovere, si è spento Gianni Conti
L'Albergo Moderno la sua «casa»

Gianni Conti - titolare dell'Albergo Moderno di Lovere - se n'è andato in punta di piedi, all'improvviso e in silenzio, con quella signorilità ormai così rara che quando la incontri non te la scordi più. È scomparso alle 3 di venerdì all'ospedale di Seriate, dove era stato ricoverato martedì per un malore. Il prossimo 18 Ottobre avrebbe compiuto 70 anni. Lovere così ha perso un frammento del suo fascino e un personaggio che indubbiamente ne ha fatto la storia.

L'Albergo Moderno è il più antico del paese e appartiene alla sua famiglia ormai da quattro generazioni, da quando nei primi anni del ‘900 i suoi nonni Angelo e Giuseppina Conti avevano una stalla e una locanda, per accogliere i viaggiatori e far riposare i cavalli che andavano verso il Tonale.

Nel dopo guerra Antonio e Maria, i genitori di Gianni, hanno riammodernato l'edificio trasformandolo in albergo e ristorante. Gianni cresce, si appassiona all'attività e fa decollare l'albergo, che diventa il punto di riferimento dell'Alto Sebino per tutte le guide turistiche nazionali.

Gianni lascia la moglie Antonella, i figli Cristina e Antonio e quattro nipotini. La camera ardente è stata allestita nell'Albergo Moderno e i funerali si terranno domenica mattina alle ore 9,30 nella Basilica di Santa Maria.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 17 luglio

a.ceresoli

© riproduzione riservata