Martedì 20 Luglio 2010

Belotti sui Consorzi di bonifica:
necessario il riordino dei territori

Riordino dei territori. Miglioramento dell'immagine verso i cittadini. Norme e controlli più severi sui contributi dati dall'ente pubblico. Semplificazioni normative e revisione dei sistemi elettorali. Sono stati questi i temi emersi nel corso dell'incontro, avvenuto martedì 20 luglio a Palazzo Pirelli, tra gli assessori regionali Daniele Belotti (Territorio e Urbanistica), Giulio De Capitani (Agricoltura), Carlo Maccari (Semplificazione e Digitalizzazione) e i rappresentanti dei Consorzi di Bonifica della regione Lombardia.

«È fondamentale procedere subito al riordino dei territori in cui i Consorzi agiscono ed è per questo che si è aperto questo cantiere di ascolto - ha detto Belotti in apertura dell'incontro -. L'importante funzione di questi enti è molto apprezzata dagli operatori agricoli, ma serve ora un'operazione di immagine perché sia conosciuta anche dal semplice cittadino. Lo si può fare attuando una "fase ludica", che preveda l'impegno degli enti nella creazione o nella gestione di percorsi turistici e piste ciclo pedonali; il tutto nel rispetto, ovviamente, del territorio e della funzione principale dei Consorzi».

Belotti ha spiegato che Regione Lombardia avvierà «una serie di controlli molto rigidi e puntuali sui contributi che versa agli stessi Consorzi» chiarendo come, «in un momento così delicato come questo, ci debba essere un'assoluta trasparenza dell'ente pubblico». «Servono anche - ha concluso il responsabile del territorio - una serie di iniziative per aumentare la partecipazione al momento dell'elezione degli organismi interni».

Giulio De Capitani ha voluto specificare come «rimanga comunque fondamentale l'azione dei Consorzi per quanto riguarda, specificatamente, l'operatività agricola: in particolare la funzione di erogazione dell'acqua alle imprese che operano soprattutto nel sud della Lombardia». «È questo - ha detto De Capitani - un importante momento di ascolto per arrivare a fine anno, quando si deciderà in maniera definitiva sul riordino territoriale di tutti gli enti».

Di semplificazione ha, invece, parlato Carlo Maccari: «La Regione Lombardia - ha detto - sta lavorando per il riordino dei territori nell'ottica della maggior semplificazione possibile». Sono seguiti gli interventi dei diversi responsabili dei Consorzi, che hanno espresso la loro soddisfazione per come Regione Lombardia, sta affrontando i temi legati alla conservazione delle loro funzioni e alla gestione del territorio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata