Martedì 27 Luglio 2010

Mauro era un appassionato d'auto
Lunedì sarebbe partito per le vacanze

Mauro Poli - il gommista 29enne di Colzate morto nella notte tra domenica e lunedì nella sua auto uscita fuori strada per evitare di investire una volpe che gli ha tagliato la strada nei pressi di Bianzano - sarebbe dovuto partire per le vacanze poche ore dopo il drammatico incidente stradale. Con lui sarebbe partita anche S. F., la giovane 23enne che era seduta al suo fianco all'interno dell'Audi A4 ribaltatasi nel tentativo di evitare l'animale, e che deve la vita all'aver allacciato le cinture di sicurezza.

È stata la giovane, uscita illesa dall'incidente, a raccontare ai soccorritori e alla madre le fasi della drammatica carambola: «Venivamo dal lago e stavamo scendendo lungo la strada della Valle Rossa quando ci ha tagliato la strada un animale; per evitarlo Mauro ha sterzato improvvisamente. Poi ricordo solo che la macchina si è capottata, ha proseguito la corsa capovolta e io mi sono salvata grazie alla cintura che avevo allacciato».

La ragazza si è liberata riuscendo ad uscire dalla macchina con i propri mezzi senza riportare traumi o ferite gravi. E stata soccorsa da un automobilista che era giunto nel frattempo sul luogo del sinistro e che ha verificato anche le condizioni del conducente che, però, non dava più segni di vita.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del personale medico del 118 accorso sul posto con l'ambulanza della Croce Verde di Colzate di stanza all'ospedale di Gazzaniga: le ferite alla testa erano tali da non lasciare speranze. L'incidente è avvenuto verso l'1,10 di domenica lungo la trada provinciale che da Bianzano scende a Cene, in comune di Bianzano.

Nella tarda mattinata di lunedì la salma è stata composta nella camera ardente allestita nella casa paterna. Mauro Poli, viveva nell'abitazione di via Bonfanti 9 a Colzate con il padre Livio, la madre Fiorenza Andreoletti e la sorella Marika, di otto anni più giovane di lui.

Il papà, originario di Bondo di Colzate, è attualmente in pensione dopo aver lavorato per la falegnameria Mistri di Vertova. «Mauro - ricorda lo zio Mario Zanotti - era un ragazzo appassionato di auto e manteneva l'Audi A4 con la massima cura e attenzione, da vero patito. Partecipava spesso ai raduni di auto organizzati anche fuori provincia e all'estero. Per la famiglia la sua tragica fine è stata una mazzata».

Mauro Poli svolgeva lavorava come gommista in una ditta di Nembro. In precedenza il giovane aveva lavorato in un fornaio del posto e nell'officina meccanica di uno zio. La ragazza con cui viaggiava, che ha riportato un taglio di lieve entità al piede destro, è invece commessa in un bar di Cene.

I due giovani al momento dell'incidente erano reduci da una serata trascorsa a Lovere e stavano rientrando a casa.

I funerali sono stati fissati per mercoledì 28 luglio alle 16 partendo dall'abitazione e si terranno alla vicina parrocchiale di San Maurizio.

F. I.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 27 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata