Giovedì 05 Agosto 2010

Bagni notturni abusivi in piscina:
Dalmine passa al contrattacco

Dopi i parchi pubblici di Dalmine e la scuola dell'infanzia San Filippo Neri, ora nel mirino dei vandali c'è anche la piscina comunale Onda Blu di viale Locatelli. Nelle ultime settimane gruppi più o meno numerosi di giovani s'intrufolano nel parco all'aperto della struttura per concedersi un bagno notturno o una tintarella di luna tra alcool e schiamazzi.

Al mattino, inutile dirlo, non si risparmiano ovviamente di lasciare avanzi e rifiuti (e non solo), a ricordo della bella nottata. Alle esasperate richieste d'intervento di residenti e gestori, hanno risposto l'amministrazione comunale e le forze dell'ordine, con una intensificazione della sorveglianza nei pressi della piscina.

«È una situazione che ha dell'incredibile e che richiede un intervento repentino - ha detto il sindaco, Claudia Maria Terzi –. Mi sono rivolta immediatamente ai carabinieri di Dalmine per chiedere una maggiore vigilanza e come sempre mi è stata confermata piena collaborazione. So che gli agenti hanno già individuato e deferito alle autorità giudiziarie alcuni dei ragazzi coinvolti ma ancora non basta. So di chiedere un grande impegno, soprattutto considerando la complessità del territorio di Dalmine e le poche unità a disposizione, ma non possiamo restare indifferenti di fronte a simili fatti».

I carabinieri hanno incrementato ulteriormente il monitoraggio non solo dell'impianto della piscina comunale, ma di tutto il viale Locatelli. «Mi auguro - conlude il sindaco Terzi – che il costante controllo messo in atto dalle forze dell'ordine ci aiuti non soltanto a fermare e ad identificare i responsabili, ma funga da deterrente per eventuali atti emulatori».

r.clemente

© riproduzione riservata