Mercoledì 11 Agosto 2010

Nuvole e pioggia, cambia il tempo
Giovedì sarà giorno peggiore

Anche la giornata di martedì è stata gradevole e del tutto estiva, ma le temperature hanno mostrato una piccola generale tendenza all'aumento, sia nelle minime che nelle massime, spostando gli estremi termici fra i +18 e i +30 °C. Ce ne sarebbe d'avanzo, per confermare comunque la bontà del clima attuale anche in pianura; serve far memoria che, un mese fa esatto, si boccheggiava ampiamente, nelle nostre notti bergamasche, a tutte le quote. Alla risalita delle temperature, si è unito anche un maggior apporto di umidità nell'aria, non ancora con caratteristiche afose, ma la limpidezza del cielo ieri era minore, a confermare il cambiamento che ci sta venendo incontro.

È iniziato infatti l'afflusso di aria più mite e umida, richiamata da Sud-Ovest verso il Nord Italia, che precede e denuncia (come sempre in questi casi) l'arrivo di una perturbazione atlantica dalla Francia, con obiettivo proprio l'Italia settentrionale, e che vedrà il suo massimo impegno su di noi nella giornata di domani.

L'anticiclone delle Azzorre batte così di nuovo in ritirata verso l'Atlantico, e la cosa non è affatto di buon auspicio per la stabilità del nostro Ferragosto. Si inizia mercoledì mattina ancora con buone occhiate di sole, ma con le nubi che si addenseranno sempre più dal pomeriggio, con le prime piogge e i temporali in serata verso le Orobie, in estensione domani su tutta la provincia.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata