Venerdì 01 Ottobre 2010

Alloggi protetti e housing sociale
4 progetti per 135 appartamenti

A Palazzo Frizzoni è stata presentata la partecipazione dell'Amministrazione comunale al bando regionale per il Piano Casa che mette a disposizione delle città lombarde 55 milioni di euro grazie ai fondi del ministero delle Infrastrutture.

Oggi era la data di scadenza per la presentazione dei progetti e il Comune di Bergamo, che ha il ruolo di coordinatore e ha selezionato i progetti, ha illustrato il suo primo Piano di azione 2010 di housing sociale che contiene quattro proposte:

1) Comune di Bergamo
: acquisizione alloggi protetti per anziani nell'ambito dell'intervento n.17 del piano di zona in via Moroni-Calvetti.

2) Diocesi di Bergamo/Patronato San Vincenzo
: intervento di housing sociale e servizi collettivi nell'ambitoel Patronato San Vincenzo in via Gavazzeni.

3) Società Parco Ovest
: intervento di housing sociale e servizi collettivi nell'ambito del programma integrato di intervento ex Gres» di via San Bernardino.

4) Società M.R.M
: intervento di housing sociale nell'ambito del programma integrato di intervento «ex Molini Moretti» in via Rampinelli.

Si tratta in totale di 135 appartamenti, di cui 82 alloggi in canone calmierato, 4 alloggi in canone sociale, 39 alloggi in locazione temporanea e 10 alloggi in patto di futura vendita. Il Comune di Bergamo ha chiesto alla Regione, che ha sei mesi per decidere, contributi per 9 milioni di euro, la speranza è di averne almeno 5,5.

Il programma di housing sociale, in estrema sintesi, si propone di spalmare interventi di edilizia popolare in varie aree della città senza così creare «ghetti» e di offrire un aiuto al ceto medio che sta incontrando anch'esso grandi difficoltà, vista la crisi economica, a trovare una casa.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata